Passa ai contenuti principali

Le attività del Samgha!!



Il pensiero che guida coloro che vivono nel Samgha insegna che ogni giorno è una vita. L’uomo nasce al mattino e muore la serae in questo arco di tempo è detto giusto che arrivi a concretizzare tutto ciò che gli serve per potersi affermare di aver pienamente vissuto quella vita.

Una vita deve contemplare la cura per se stessi, da qui gli insegnamenti sulla ginnastica, la cura del corpo, le tecniche di respirazione e tutto ciò che è giusto conoscere affinché il proprio corpo possa sostenere l’impegno che la vita gli richiede.
E’ giusto che l’uomo segua una alimentazione corretta quindi si ottengono frutta e verdura dalla terra, si trasformano i suoi prodotti, si cucinano pane, pizze, biscotti e torte nel forno a legna. Guidati, abbiamo sviluppato la capacità di produrre beni utili per noi e per tutti coloro che, pur non vivendo all’interno, frequentano assiduamente la comune partecipando alle attività che qui si svolgono ed acquisendo a loro volta conoscenze utili e concrete.

L’ordine e la pulizia della comune sono una componente importante nella nostra vita. La manutenzione dei giardini e del parco richiede dedizione e adattabilità alle diverse condizioni climatiche.
La cura del monastero con tutti gli interventi del caso, l’arte dei bonsai, della lavorazione del legno e di ogni altro materiale utile al buon funzionamento della comunità stessa sono ulteriori attività che riempiono le nostre giornate.
In questa vita trovano accoglimento momenti di studio sulle scritture, le tradizioni, l’arte orientale (di cui si tratta nella parte dedicata alla collezione). L’interesse per l’arte orientale ci ha portato ad approfondire le conoscenze per il restauro… oggetti rovinati dal tempo o dall’incuria dell’uomo.
Guidati dal maestro sviluppiamo capacità nelle nobili arti marziali, disciplina fisica e mentale fondamento del nostro vivere quotidiano. Questa conoscenza permette di acquisire sicurezza interiore, di essere sempre in grado di proteggere sè stessi e tutto ciò che si è costruito con Amore.
Non è semplice sintetizzare il nostro vivere, per il lettore sia d’aiuto immaginare una vita dove l’individuo interagisce con altri “nel fare”, in piena libertà e armonia senza costrizione alcuna. Nel momento in cui si vuole condividere del tempo basta essere presenti e si può sempre essere utili, ognuno con le proprie capacità. I momenti di lavoro si alternano a momenti di studio e discussione su sé stessi, la mente, la Vita, l’uomo le sue insicurezze, le sue potenzialità sul come svilupparle per essere utili a se stessi e, successivamente, agli altri.

   
Tu uomo sei un'isola! Pur nella consapevolezza che l’uomo è solo abbiamo scelto di procedere nel nostro cammino di conoscenza unendoci a quanti come noi credono in una vita più profonda, più vera, nella semplicità, nella condivisione, nell’insieme delle diversità dei singoli che crea la ricchezza del  gruppo:Il Samgha!

Commenti

Post popolari in questo blog

Una riflessione da Maestro Chen!

Rieccomi qua dopo tanto tempo! Ma oggi posto qualcosa di diverso; metto un mio pensiero di qualche tempo fa, a dimostrazione come le parole del mio dolcissimo Maestro Chen possono continuamente fluire nella mente e modificare ogni pensiero dandogli la giusta collocazione! Buona riflessione! Oggi stavo facendo le pulizie... di nuovo. Ma non ero scocciata anzi, ho sorriso quando mi son ricordata delle parole di tanto tempo fa di una mia vecchi amica che affermava che fare la casalinga fosse frustrante, avvilente e annullante. Tutto può essere, forse per le altre me non per me! Ma non è del pensiero della mia amica che voglio parlare, ma di quanto mi piaccia questo mio ruolo e di quanto mi abbia dato in questi ultimi anni. Ricordo bene quando lavoravo in fabbrica, facendo turni massacranti per poi tornare a casa stanca morta e dovermi ancora prendere cura di un bambino, una casa e un marito che per quanto aiutasse il peso era sulle mia spalle... Ecco, ditemi voi come potrei consid…

Qualcuno parla del Samgha... questa volta sono io, Sara

Si dice che quando l'allievo è pronto, il Maestro arriva! Ecco come ho conosciuto Maestro Chen!
Tutto ha inizio un lontano  martedì di fine agosto; mi arriva un invito tramite una conoscenza in FB... nemmeno so come ho trovato Joanna, probabilmente qualcuno ha condiviso il suo status e piacendomi ho fatto richiesta di amicizia. E' rimasta li nella mia lista fino a che, proprio qual giorno, mi arriva un invito collettivo ad un "pizzata"  a Sirtori. -Tomo, sai dov'è Sirtori?- -Dev'essere dalle parti di Lecco... una settantina di km da qua...- -Mmmh... ti spiacerebbe se vado? Il Maestro di Joanna fa la pizza per tutti... mi è sempre piaciuto quella persona ma non so come mai, pensavo che fosse lontanissimo, così tanto che non mi son nemmeno messa a cercare... ma se è così vicino io vado...- - Se ti fa piacere vai...- Detto fatto, in pochi minuti accetto l'invito... domenica vado a Sirtori.
Mentre aspetto l'ora di mettermi in viaggio finisco di preparare …

Aforismi di Maestro Chen!