Passa ai contenuti principali

Oggi Vi parlo delle minestre, tipiche della tradizione cinese!


Lo studio sull'alimentazione, in Oriente ha origini antichissime. Dietetica e medicina da sempre viaggiano sugli stessi binari poiché è storicamente riconosciuto il potere dell'alimento nel contribuire al benessere dell'uomo.
Da millenni, di generazione in generazione sono state codificate alcune pietanze in grado nutrire e al contempo costituire rimedi contro i più comuni problemi di salute.
Oggi Vi parlo delle minestre, tipiche della tradizione cinese...

Da tempo immemorabile viene fatto ricorso all'uso di minestre medicate per rallentare il processo di degenerazione fisica data dall'invecchiamento degli organi vitali.
Le prime ricette di cui si ha testimonianza pare che risalgano al periodo storico chiamato "Primavere e Autunni" (770-476 a.C.).
Si tratta solitamente di minestre di cereali a cui vengono aggiunti altri alimenti e rimedi allo scopo di ottenere dei piatti che siano utili dal punto di vista nutritivo e contemporaneamente anche da quello preventivo e terapeutico.

Il riso è certamente il cereale più usato, sia per il gusto, apprezzato dalla maggior parte della popolazione, sia per il suo eccezionale equilibrio energetico (se integrale).
Si usa molto anche il riso glutinoso (è chiamato così ma non contiene glutine) e il riso rosso . . .
Vecchio Oriente, tra i suoi scaffali propone alcuni tipi di minestre: note ricette all'interno della cucina cinese, utili nel rigenerare l'organismo.
La quantità di elementi utili alla preparazione della zuppa vanno versati in circa otto tazze di acqua e fatti sobbollire per due ore. 
Questo processo permette l'estrazione di tutte le proprietà di ogni singolo seme, radice o frutto presente nella confezione.

Una di queste zuppe ad esempio contiene:
-Il Fungo bianco o tremella: è adatta per curare tosse ed eventuali infiammazioni alle vie respiratorie, idrata il corpo, è adatta ai diabetici. Rafforza lo stomaco, umidifica l'intestino quindi è utile in caso di stitichezza. E' immunostimolante e abbassa la temperatura corporea negli stati febbrili.
-Discorea: è una radice con potenti proprietà antinfiammatorie. Tonifica il fegato, promuove la diuresi, aiuta ad espellere l'eccesso di umidità e la sensazione di freddo, è adatta in caso di dolori articolari, dermatiti ed eczemi.
-Poligono: è una radice che tonifica e nutre i reni, aiuta l'eliminazione delle tossine. Possono trarne particolare giovamento coloro che soffrono di dolori articolari o dolori nella regione lombare. E' adatta in caso di anemia, insonnia, vertigini, vista offuscata. E' ottima per curare problemi di acne e abbassa il colesterolo ematico. 
-Semi di albicocca: utili nella cura della tosse, antipertensivi, aiutano a proteggere il fegato dalle cellule cancerose, sono adatti in casi si asma.
-Datteri secchi: nutrono il sangue, il canale del cuore e tonificano i polmoni. Sono particolarmente adatti alle donne in menopausa o a coloro che manifestano un ciclo irregolare.
Io l'ho cucinata, con l'aggiunta di riso, dei fagioli azuki , un porro per insaporire e un poco di salsa di soia a fine cottura. L'ho trovata gustosa. Mi ha saziato, pur risultando un piatto molto leggero!

Trovo interessante constatare come anticamente siano state studiate pietanze semplici, di facile preparazione, in cui ogni ingrediente doveva avere un ruolo specifico. Costituivano un pasto completo, in grado di dare il giusto nutrimento a tutto il corpo, a tutti quei microelementi di cui non ci si cura, ma che in ogni istante svolgono per noi miliardi di azioni.
E' grazie a loro se la nostra vita continua, se ci è possibile realizzare i nostro sogni, raggiungere le mete che ci siamo prefissati.
Nutrirsi come manifestazione del grande Rispetto che la Natura merita e che noi, come parti di Essa, meritiamo. 

Il Maestro mi Insegna a non uccidere, potendo scegliere, per nutrirmi; mi insegna a cercare cibi sani, evitare eccessi e privazioni.
L'obiettivo di un'alimentazione sana ed equilibrata non è quello di vivere più a lungo possibile, bensì fare in modo che la nostra materia, il prezioso strumento che è il corpo, sia efficiente e possa manifestare una grande forza utile al nostro Io per realizzare e praticare il Bene fino all'ultimo respiro.

Vi auguro un sereno pomeriggio !
Dhanly

Commenti

  1. E, oltre a funzionare, sono anche buone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una grande estimatrice di zuppe... ma effettivamente non sei la prima a dirlo!!
      Ciao Ada, grazie!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato da qui!
Se ti piace quello che leggi condividilo... ogni condivisione è un seme buttato nel vento... prima o poi germoglierà creando un bellissimo capolavoro!

Post popolari in questo blog

Una riflessione da Maestro Chen!

Rieccomi qua dopo tanto tempo! Ma oggi posto qualcosa di diverso; metto un mio pensiero di qualche tempo fa, a dimostrazione come le parole del mio dolcissimo Maestro Chen possono continuamente fluire nella mente e modificare ogni pensiero dandogli la giusta collocazione! Buona riflessione! Oggi stavo facendo le pulizie... di nuovo. Ma non ero scocciata anzi, ho sorriso quando mi son ricordata delle parole di tanto tempo fa di una mia vecchi amica che affermava che fare la casalinga fosse frustrante, avvilente e annullante. Tutto può essere, forse per le altre me non per me! Ma non è del pensiero della mia amica che voglio parlare, ma di quanto mi piaccia questo mio ruolo e di quanto mi abbia dato in questi ultimi anni. Ricordo bene quando lavoravo in fabbrica, facendo turni massacranti per poi tornare a casa stanca morta e dovermi ancora prendere cura di un bambino, una casa e un marito che per quanto aiutasse il peso era sulle mia spalle... Ecco, ditemi voi come potrei consid…

Qualcuno parla del Samgha... questa volta sono io, Sara

Si dice che quando l'allievo è pronto, il Maestro arriva! Ecco come ho conosciuto Maestro Chen!
Tutto ha inizio un lontano  martedì di fine agosto; mi arriva un invito tramite una conoscenza in FB... nemmeno so come ho trovato Joanna, probabilmente qualcuno ha condiviso il suo status e piacendomi ho fatto richiesta di amicizia. E' rimasta li nella mia lista fino a che, proprio qual giorno, mi arriva un invito collettivo ad un "pizzata"  a Sirtori. -Tomo, sai dov'è Sirtori?- -Dev'essere dalle parti di Lecco... una settantina di km da qua...- -Mmmh... ti spiacerebbe se vado? Il Maestro di Joanna fa la pizza per tutti... mi è sempre piaciuto quella persona ma non so come mai, pensavo che fosse lontanissimo, così tanto che non mi son nemmeno messa a cercare... ma se è così vicino io vado...- - Se ti fa piacere vai...- Detto fatto, in pochi minuti accetto l'invito... domenica vado a Sirtori.
Mentre aspetto l'ora di mettermi in viaggio finisco di preparare …

Aforismi di Maestro Chen!